sabato 26 marzo 2011

Torta compleanno mamma



Ormai è passato un mese ma finalmente riesco a postare anche questa torta, pan di spagna con bagna alla menta e ripieno di crema di limoncello con fragole a pezzetti. Per la copertura ho usato panna fresca montata e poi il mitico mmf che fa sempre la sua porca figura!!!

venerdì 25 marzo 2011

semifreddo alla liquirizia


Mi è stata donata questa ricetta un po' di tempo fa e finalmente ho avuto l'occasione di provarla. Un dopo cena fantastico, leggero e digestivo.
Meglio ancora se abbinata ad una salsa alla menta.

Ingredienti:

15 gr. di liquirizia
75 gr. di zucchero
1 tuorlo fresco
3 cucchiai di latte intero
250 gr. di panna fresca

Preparazione

versare il tuorlo e lo zucchero in un contenitore e sbatterli bene con una frusta.


Con il tritatutto tritare la liquirizia il più finemente possibile.



Versarla poi in un piccolo pentolino assieme al latte e farla sciogliere completamente a fiamma bassa.


Quando è ben sciolto unire lo sciroppo di liquirizia all'uovo montato e mescolare bene con la frusta.

Montare bene la panna e aggiungerla al composto preparato prima mescolando dal basso verso l’alto facendo attenzione a non smontare la panna.

Versare in un contenitore o in stampi da muffin e lasciare riposare nel freezer almeno un paio d’ore.

mercoledì 23 marzo 2011

frittura di pesce

Oggi mi sono dedicata al giardinaggio con la nonna, non c'è niente di meglio dello stare fuori all'aria aperta con la famiglia a piantare fiori ridere scherzare... La mia dolce metà invece si è dedicata a sistemare il nostro giardino (ormai in condizioni pietose grazie alle due belve che ho a casa), e stasera, complice  il profumo dell'erba appena tagliata, quest'aria primaverile (finalmente!!!), questa voglia d'estate caldo e mare... ci è venuta voglia di grigliata di pesce e frittura... Intanto posto la ricetta per la frittura, la grigliata prossimamente perchè ho dimenticato di fare le foto... (troppa fretta di mangiare!!!)


Ingredienti (per la frittura):

1-2 uova
1 pizzico di sale
farina
pane grattugiato
pesce (gamberoni, calamari, seppioline, totani...)

Preparazione




Lavare ed asciugare bene il pesce.
Mescolare la farina con il pane grattugiato (3/4 di farina - 1/4 di pane)
Intingere il pesce nell'uovo e poi metterlo nella miscela di pane/farina, sbatterlo bene per tirare via la pastella in più e buttarlo in olio ben caldo (180°) (per vedere se l'olio è a temperatura giusta buttare dentro una mollica di pane).
Quando è dorato scolarlo bene, metterlo sulla carta scottex e asciugarlo anche sopra.
Salare subito.

lunedì 21 marzo 2011

torta di carote e cioccolato

Non mi sono fissata con le carote, è che siccome la torta di carote della settimana scorsa mi è piaciuta ed è andata a ruba, ho voluto provare anche la versione cioccolatosa. Non ho resistito e l'ho assaggiata ancora tiepidina (fatalità togliendola dal silicone se n'era staccato un pezzetto e ho fatto il sacrificio di fare da cavia...), per me adorante della cioccolata è ancora più buona!!! Ma tanto buona! Purtroppo la foto non è delle migliori, anzi, fa un po' pietà...

Ingredienti:

3 uova
180 gr. zucchero
1 pizzico di sale
250 gr. carote
1 arancia (tutta la scorza e il succo di mezza
110 gr. mandorle
130 gr. farina
50 gr. fecola di patate
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di estratto di vanigli
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere
100 gr. cioccolato fondente
1/3 di bicchiere di latte

Per la copertura:

zucchero a velo o cacao in polvere


Preparazione:

Montare bene le uova intere con lo zucchero e il pizzico di sale per 15-20 minuti.

Unire la farina e la fecola setacciate, mescolandole piano con un cucchiaio di legno con movimenti dall'alto verso il basso.

Con lo stesso sistema unire anche il cacao in polvere.
 
Pulire e frullare le carote, aggiungerle al composto e mescolare.

Lavare  ed asciugare l' arancia, grattugiare la buccia ed aggiungerla all'impasto.

Tritare finemente le mandorle e aggiungerle al composto mescolando.

Aggiungere il succo di mezza arancia e il latte.

Spezzettare il cioccolato fondente e aggiungerlo all'impasto.

Mettere infine l'essenza di vaniglia e il lievito e amalgamare bene.

Infornare a 180° per circa 40 minuti, fare la prova stecchino per vedere se è pronto.

Ricoprire con cacao in polvere o con zucchero a velo.

domenica 20 marzo 2011

Penne ricce gorgonzola e radicchio

Domenica.. che si mangia? A casa mia oggi ci gustiamo questo:


Ingredienti: (x 2 persone)

160 gr. penne ricce (o qualsiasi altra pasta)
1/2 radicchio di treviso (va bene sia quello precoce che quello tardivo)
1/2 porro
100 gr gorgonzola
panna da cucina
vino bianco
olio
sale
pepe

Preparazione

Pulire e tagliare il porro a fettine.
Soffriggerlo in un pentolino con un po' d'olio


Nel frattempo pulire e tagliare il radicchio a striscioline.



Aggiungerlo al porro e sfumarlo con un po' di vino bianco.
Mettere sale e pepe.

Appena è evaporato il vino aggiungere un po' d'acqua e lasciar cucinare una decina di minuti (finchè viene tenero)

Appena è cotto aggiungere un po' di panna da cucina e amalgamare bene.

Nel frattempo cucinare la pasta.

Quando è cotta mettere sul fuoco e condire con il radicchio, il gorgonzola tagliato a pezzetti e una manciata di grana grattuggiato, lasciare sul fuoco continuando a mescolare finchè il gorgonzola non è sciolto.


 Impiattare e mangiare!
 

sabato 19 marzo 2011

Torta compleanno Tania

Questa è la torta in mmf che fin'ora mi è uscita meglio, c'è ancora tanto da migliorare però sono rimasta soddisfatta lo stesso, e cosa ancora più bella è che è piaciuta tanto anche a chi l'ha ricevuta, mia sorella (si beh di sicuro non mi avrebbe mai detto che non gli piaceva... però mi sembrava sincera...)

La torta era composta dalla base al cioccolato tipo pan di spagna, interno di crema alla fragola e mascarpone e ricoperta con panna montata.










venerdì 18 marzo 2011

torta salata al pesto



Seratina tra amiche e  che si fa che non si fa... mi dice Kelly che ha sentito una ricettuzza della Parodi che non le sembra niente male.. torta salata con patate, pesto e stracchino. E posso io non metterci il becco?? ovviamente no.. così le faccio aggiungere anche un po' di prosciutto cotto, e viente fuori una cenetta veloce ma tanto tanto buooonaaa!!! (Sicuramente era buona anche senza il prosciutto, ma mi pareva brutto non fare la mia aggiuntina...)

Ingredienti:

2 rotoli di pasta sfoglia
4-5 patate
pesto
stracchino
prosciutto cotto

Preparazione:

cucinare a vapore le patate tagliate a fette.
Srotolare 1 rotolo di pasta sfoglia in una pirofila
fare uno strato di patate
spalmare un po' di pesto
mettere lo stracchino
e infine mettere il prosciutto cotto (tagliato a fette abbastanza sottili)
coprire con l'altra sfoglia
spalmare un altro po' di pesto
bucherellare la sfoglia con uno stuzzicadenti o con la forchetta
cucinare a 180° per circa mezz'oretta, o comunque fino a quando no viene dorata.

Rotolini melanzane e speck


Direttamente dalla cucina della mamma un buon antipasto leggero e molto molto gustoso,  ideale adesso che inizia la bella stagione (finalmente!)
Unica accortezza, bisogna prepararne tanti perchè uno tira l'altro!!!

Ingredienti:

melanzane
speck
sottilette
pinoli
pomodorini
basilico
olio
sale
pepe

Preparazione:

Lavare le melanzane e tagliarle a fette di circa 1/2 cm.
Grigliarle sulla bistecchiera.
Sopra ogni fetta stendere un pezzetto di sottiletta e un po' di speck e poi arrotolare.

Preparare il pesto:
tritare il basilico (un bel mazzetto) e i pinoli. 
Tagliare i pomodorini a cubetti piccoli e unirli al pesto.
condire con olio sale e pepe e mescolare bene.

Disporre gli involtini in un piatto e coprire bene con il pesto.

giovedì 17 marzo 2011

bicchierino al limoncello




Un dessert fresco e delicato, ottimo dopo una cenetta a base di pesce ma ideale anche in qualsiasi altra occasione.


Base di pan di spagna al cioccolato bagnato con rum, coperto con crema al limoncello e guarnito con fragole fresche; un connubio che non me l'aspettavo ma è sublime!!!

mercoledì 16 marzo 2011

Lonza (detta anche arista) al latte


Un classico, veloce da fare (se si usano le fettine) e molto molto buono.
Di solito si usa fare il pezzo di carne intero, ovviamente la cottura è più lunga (circa un'oretta) ma il risultato è ottimo.

Ingredienti:

5-6 fettine di lonza
3-4 fogliette di salvia
1 rametta di rosmarino
olio
sale
pepe
1/2 bicchiere latte

Preparazione

mettere un filo d'olio in una pentola e mettere le fettine di carne.
Quando prendono colore girarle e scottarle anche dall'altro lato.
Aggiungere sale, pepe, la salvia, il rosmarino e il latte e lasciare cucinare 10-15 minuti, finchè non si asciuga il latte.

Roast-beef

Si lo so, è una delle ricette più semplici che ci sono, eppure io sono riuscita a sbagliarla la prima volta che l'ho fatta!!! Quindi mi segno bene bene come fare in caso mi colpisca di nuovo la teresa... In particolare questa ricetta mi è stata data dalla zia Pola (e si sa, le zie hanno sempre buone ricette!!! E se anche non fosse vero questa l'ho mangiata a casa sua e confermo che è ottima!!)
Un po' di scuola: poco tempo fa ho fatto un corso tramite la confesercenti, nel quale ci hanno spiegato anche le carni adatte per questo tipo di piatto: lombata, girello,  fesone di spalla, sottofesa (però è un po' più dura), girello di spalla (molto buono e costa meno del girello della parte posteriore), e fianchetto.

Ingredienti: 

carne
pepe
sale
olio
aceto rosso (no balsamico)
rosmarino
preparato per roastbeef

Preparazione:

Legare 2 rametti di rosmarino alla carne con lo spago da cucina.

Mettere un po' olio in una pentola (non troppo grande deve starci giusto), aggiungere sale, pepe e il preparato per roastbeef e far rosolare bene x circa 20 minuti (20-25 minuti ogni kg. di carne).

Trucchetto della zia: verso fine cottura quando è ben rosolato mettere una spruzzata di aceto e lasciar sfumare 3-4 minuti.

martedì 15 marzo 2011

Torta di carote




Altro esperimento... ho guardato un po' di ricette di questa torta e come spesso mi capita, non trovando quella  "giusta per me" ho deciso di crearmela!! A noi è piaciuta, morbida e gustosa..

Ingredienti:

3 uova
200 gr. zucchero
1 pizzico di sale
300 gr. carote
2 arance
110 gr. mandorle
140 gr. farina
60 gr. fecola di patate
1 bustina di lievito
1/2 cucchiaino di vanillina
1 cucchiaino di cannella (solo per chi piace la cannella, si può anche non mettere)

Per la copertura:
zucchero a velo

Preparazione:

Montare bene le uova intere con lo zucchero e il pizzico di sale per 15-20 minuti.

Unire la farina e la fecola setacciate, mescolandole piano con un cucchiaio di legno con movimenti dall'alto verso il basso.

Pulire e frullare le carote, aggiungerle al composto e mescolare.

Lavare  ed asciugare le arance, grattugiare la buccia ed aggiungerla all'impasto.

Tritare finemente le mandorle e aggiungerle al composto mescolando.

Aggiungere la cannella (facoltativo)

Mettere infine la vanillina e il lievito e amalgamare bene.

Infornare a 180° per circa 40 minuti, fare la prova stecchino per vedere se è pronto.

Ricoprire con zucchero a velo.

lunedì 14 marzo 2011

Pastella per frittura di pesce

Ok, non è fatta per la dieta, e fin qua ci siamo, ma uno strappo ogni tanto ci vuole...
Con questa metodo viene una doratura croccantina, che a me piace molto! Di solito la uso per pesci tipo merluzzo e simili...

Ingredienti:

1 uovo
farina
pangrattato
birra

Preparazione:

Sbattere l'uovo con un po' di sale
Preparare una miscela con farina e pangrattato
Preparare una pastella con farina pangrattato e un po' di birra (non tanta birra, deve rimanere bella densa)

Inzuppare il pesce nell'uovo, poi passarlo nella miscela di farina e pangrattato e infine passarlo nella pastella, cercando di farne aderire abbastanza.

Nel frattempo scaldare l'olio (io uso quello di semi di arachide) e quando è caldo mettere dentro il pesce.
Cucinare finchè non viene dorato.

giovedì 10 marzo 2011

Cheesecake cioccolato e pere


Uno dei miei dolci preferiti, di quelli che quando li metti in bocca non hai più bisogno di niente e la vita ti sorride!! Poi la bilancia magari sorride un po' meno... 
Questa stupenda ricetta l'ho trovata nel blog di Danita, quindi il merito è tutto suo, anche se ho modificato qualcosina...

Ingredienti:

per la base:
200 gr. biscotti al cioccolato
150 gr. burro

Per la crema:

200 gr. philadelphia per dolci
150 gr. mascarpone
2 uova
80 gr. zucchero
1/2 bustina di vanillina
1 cucchiaino di maizena
50 gr. cioccolato fondente
1 pera
gocce di cioccolato

Preparazione

base :

Sminuzzare i biscotti
sciogliere il burro
Versare il burro sui biscotti e amalgamare bene.
Imburrare e infarinare la teglia e mettere il composto. 
Livellare bene e metterlo in frigo

impasto:

Montare le uova con lo zucchero e la vanillina e aggiungere la maizena.

Aggiungere il Philadelphia e il mascarpone, mescolando delicatamente.

Quando si è un po' indurita togliere la base dal frigo e mettere sopra la pera affettata poi le goccie di cioccolato e infine versare sopra parte della crema.

Far sciogliere il cioccolato a bagnomaria, unirlo alla restante crema e mescolare bene.

Versare la crema al cioccolato sopra la torta e con un bastoncino mescolare un po’

Coprire con la carta stagnola ed infornare a 180° per circa 40 minuti. 
Levare la carta e cuocere per altri 10 minuti. 
Lasciare un pò nel forno spento prima di toglierla.


Con questa ricetta partecipo al contest di Una Fetta Di paradiso "I love cheesecake"


sabato 5 marzo 2011

Pan di spagna

Non so neanche quanti ne ho fatti in questi giorni, uno peggio dell'altro perchè non mi crescevano, ma alla fine ce l'ho fatta e finalmente ho anch'io la ricetta giusta per il mio pan di spagna, anche se secondo me più che la ricetta conta il metodo di preparazione: montare bene le uova finchè non scrivono (anche 25 - 30 minuti) e poi aggiungere la farina molto molto lentamente setacciandola.

Ingredienti: (per teglia da 26)

6-7 uova intere (dipende dalla grandezza se sono piccole 7)
200 gr. zucchero
200 gr. farina
1 pizzico di sale
1 pizzico di bicarbonato

Preparazione
 

Montare molto molto bene le uova intere con lo zucchero per 20 - 30 minuti, finchè non scrivono.


Aggiungere un po' alla volta la farina setacciata, setacciandola di nuovo e versandola dall'alto.


Per incorporare la farina usare un cucchiaio di legno e fare movimenti dal basso verso l'alto molto lentamente.


Cucinare 35 minuti a 170° (deve diventare dorato). Fare la prova stuzzicadente per vedere se è pronto.

Importante: non aprire mai il forno finchè il pan di spagna non ha iniziato a colorarsi sennò smonta.

Quando è cotto spegnere il forno, aprirlo un po' e lasciare il pan di spagna dentro una decina di minuti, poi trasferirlo su una gratella e lasciarlo raffreddare.

venerdì 4 marzo 2011

Gita in vespa!!

Questa l'ho fatta per il compleanno di mio cognato, appassionato di vespe! 
La torta era la mia base al cioccolato con dentro una crema nutella/mascarpone.